jump to navigation

[Verba Volant] Spento 12 gennaio 2008

Posted by LukePet in Pensieri, Poesia, Testi, Verba Volant.
Tags: ,
1 comment so far

SPENTO

Camminando su una lastra di ghiaccio rotto,
mantenendo l’equilibrio per non precipitar di sotto.
Sfidare la tensione che contrae la mente,
ogni tua distrazione pugnala e si sente.

Parla e ancora parla e intanto crepe sotto vedi,
la base che si scioglie e il gelo azzanna i piedi.
Immobile rimani a guardare la sua faccia,
sputa, fuma, irride e ricatta.

Strappa dal tuo ruolo ogni libertà,
assedia ogni strato di tua sensibilità.
E ti ritrovi in un disturbo ormai spento,
ogni riconoscenza è spazzata via dal tormento.

E sei deciso a scivolare per poter poi sfuggire,
raggiungi la superficie per ancora proseguire,
affidato alla prudenza per arrivare a giudicare,
percorri la tua strada per capire cosa fare.

Camminando su una traccia di cui l’arrivo vedi,
mantenendo l’occhio fisso in ciò che vero credi.

[Verba Volant] Virus 11 dicembre 2007

Posted by LukePet in Pensieri, Poesia, Testi, Verba Volant.
Tags: ,
1 comment so far

VIRUS

Divertiti a bucare le mie mani ed inchiodami,
fermo a sopportare le tue infami vanità,
a cospargere pareti di sangue e malignità,
ora abbandonato nella mia ingenuità sfruttami.

Divertiti a bruciare schegge di rispetto e lasciami,
disperso nella fragilità che ogni volta doni a me,
per riscoprirmi ancora fesso e docile quando vedo te,
e nel precipizio dell’ingenuità ancora mollami.

Afflitto da emozioni ora accomodate chiedo di capire,
seduto in sala d’aspetto per un ritardo che non cessa,
e resto a digiuno per una febbre che non passa,
per rientrare in gioco o in esilio rimanere.

Mi vorresti disteso sui binari del tuo cammino,
vedendomi giacere in ogni mio patetico malanno,
aspettando che passi il vile treno dell’inganno,
per poi brindare a ciò che sei con il tuo indegno vino.

Un viso sfigurato da lacrime di odio,
denti che si stringono per occasioni ormai perdute.
Rinunce causate da speranze ormai cadute,
e la voce ora stanca che prova a dirti addio.

[Verba Volant] Escluso 10 novembre 2007

Posted by LukePet in Pensieri, Poesia, Testi, Verba Volant.
Tags: ,
1 comment so far

ESCLUSO

Sputi fuori la sentenza
con una prova di demenza.
Decidi tu chi incoronare
col tuo potere puoi governare.

Il tuo obiettivo è denigrare,
selezionare ed umiliare.
Nell’insulsa regola dell’apparire
ammessi e sfigati etichettare.

Con il dito di un finto Dio smistare,
concedi gloria nel tuo incanalare.
Non posso più digerire il criterio decisionale,
la tua presunzione nel modo di classificare.

Vorrei sfidarti nel pensare,
misurarmi nel rispetto per capire.
Capire tu chi sei per bloccare,
capire perché la soglia non posso varcare.

Perché la soglia non posso varcare.

Perché la soglia non posso varcare.

[Verba Volant] Memorie ansiogene 13 ottobre 2007

Posted by LukePet in Pensieri, Poesia, Testi, Verba Volant.
1 comment so far

MEMORIE ANSIOGENE

Asfissiato dalle idiozie che nutrivi,
nauseato dal sapore che vestivi.
Solenoide impazzito dagli assensi che emettevi,
motore bruciato dagli interrogativi che non svelavi.

Nella notte velata da consensi fraintesi,
dietro la luna vive la bugia che tiene i nervi tesi,
rabbia per come le cose sono andate,
rammarico per le scelte non azzardate.

Ed ora urli rigettati come terapia,
evitare silenzi che segnano la malattia.
Riempire ogni secondo per poter guarire
senza correre il rischio di soccombere e subire.

Per non restare in attesa del risveglio della tua coscienza,
per non affogare in un taglio che sputa sangue di dipendenza.

E dalla “A” arrivi senza freno a “Z”
ti ricopri di illusioni ambendo la tua meta
ma poi tegole su tegole e la cruda verità
mentire non ti basta, egoista è la tua pietà.

Il ricordo di quante volte mi dovetti preoccupare
per le minacce che puntualmente non eri capace di realizzare.
Fonte di un odio che non riesce ad inveire
contro le tue promesse nate solo per tradire.

Per non restare in attesa del risveglio della tua coscienza,
per non affogare in un taglio che sputa sangue di appartenenza.

[Verba Volant] Ritorno a ricordare 21 settembre 2007

Posted by LukePet in Pensieri, Poesia, Testi, Verba Volant.
1 comment so far

RITORNO A RICORDARE

Fuori tempo avverto un vento che colpisce,
un senso di insolenza e una candela spenta.

Fuori luogo annaspo nel sole coperto dai torni patiti,
dal telo del peccato di un mondo esasperato.

Eventi da dimenticare, favole da inventare,
io voglio cancellare ma ritorno a ricordare.

Non posso ignorare quei raggi nel buio,
quelle urla nella quiete, le storie del millennio.

Frasi, foto, suoni e vento io voglio cancellare
ma ritorno a ricordare tutto ciò che fa male.