jump to navigation

[Chicche] Windows: il kit per la sicurezza del vostro PC…porta chiusa a tutti i virus! 06 maggio 2007

Posted by LukePet in Chicche, Internet, Programmi, Sicurezza, Software, Utility, Windows.
Tags: , , , , , ,
1 comment so far

Gli utenti Windows orami da sempre combattono contro virus che attaccono il computer e mandano in tilt sistema, con Linux il problema è meno sentito in quanto il numero di virus concepiti per attaccare un sistema Linux è di gran lunga inferiore rispetto a quelli ideati contro Windows.

Bene, a tal proposito volevo consigliare un kit per avere un sistema sempre sicuro ed impenetrabile (forse).

Iniziamo con un programma per eliminiare le fastidiose spyware che spesso infettano un pc, il programma in questione è:

  • Spybot – Search & Destroy (http://www.safer-networking.org)…vi consiglio appena installato di aggiornarlo e di eseguire la procedura “immunizza” per bloccare pagine nocive che potrebbero colpire il sistema (il software è freeware).

Continuiamo con un buon software antivirus…. (altro…)

Annunci

[Verba Volant] Coma 06 maggio 2007

Posted by LukePet in Pensieri, Poesia, Testi, Verba Volant.
1 comment so far

COMA

Vuoto dentro ai contenuti
serbatoi svenduti
d’ignoranza.

Per rimanere fermi
dentro le insane ammissioni
delle tue superstizioni.

Arresto e ripartenza
in direzione opposta
non importa quel che costa!

Statue impotenti col pensiero più in là,
ferme su una base che si sgretola,
molestati da una libertà che dentro ansima.

Foglie che da piante assenti cadono,
mentre il senso di una vita rimpiangono,
mentre il ritmo che svanisce diffondono.

Auto in strada
che spazzano via il vento
di una solitudine senza senso.

Il tempo che passa insensibile
tra vecchie umane storie
e nuove amare memorie.

Era come quando
la storia di questo mondo
fu rapida da esplosioni
dentro al fuoco delle rivoluzioni.

Era come in piazza nel passato 68,
era come in Francia nel vecchio 89,
era tutto questo ma accadeva dentro me,
era una lotta in tempesta dentro me.

Era la spinta che mi portava a maledire,
era la condanna che mi costrinse ad inibire.